Aiuta chi ci cura – 9 Aprile

Continua il supporto alle strutture a noi vicine.

Consegnati oggi:

  • all’ospedale di MIRANDOLA 17 tute protettive in tessuto in PE traspirante.
  • all’ospedale di CARPI 70 tute protettive in tessuto in PE traspirante.
  • all’ospedale di CARPI 500 mascherine FFP1 (chirugiche).

Grazie ancora a associazioni, comemrciati, artigiani e cittadini che hanno supportato economicamente il progetto e un grazie di cuore agli operatori che stanno facendo tanti sacrifici.

 

 

Aiuta chi ci cura – 6 Aprile

Consegnate il 6 aprile 500 mascherine ai servizi del comune di Novi.

Il Sindaco di Novi, Enrico Diacci ne ha parlato nella diretta facebook di lunedì.

#NovidiModena #6aprileIn diretta per un saluto e un aggiornamento sull’emergenza #Coronavirus

Pubblicato da Enrico Diacci – Sindaco di Novi di Modena su Lunedì 6 aprile 2020

Aiuta chi ci cura – 2 Aprile

Continua il nostro impegno: consegnate 750 mascherine e 9 caschi con visiera all’ospedale di Carpi. Nella foto i medici dell’ospedale di Carpi ai quali, assieme al personale tutto va il ringraziamento di tutti noi.

Aiuta chi ci cura – 2 Aprile

Ed ecco le foto del ricevimento del materiale della consegna del primo aprile ai medici del pronto soccorso di Mirandola. Grazie per l’impegno a tutto il personale medico e infermieristico!o

Aiuta chi ci cura – 1 Aprile

Consegnata alla Radiologia dell’ospedale di Mirandola 5 caschi gialli e 100 mascherine.

Messo a disposizione della dott.ssa DENISE MACCARI del Pronto Soccorso di Mirandola 250 mscherine.

Domani appuntamento con le consegne all’ospedale di Carpi.

Grazie ai tanti cittadini, commercianti, imprenditori e associazioni che ci stanno supportando.

Aiuta chi ci cura – 31 Marzo

Consegnato un altro set di 100 mascherine alla casa di riposo Cortenova di Novi.

Alla struttura Cortenova è stato inoltre messo a disposizione il monitor acquistato dopo il terremoto che è uno strumento per monitorare i principali parametri clinici del paziente.

Il monitor fu acquistato nel 2012 dalla ONLUS, donato alla ASL perchè lo mettesse a disposizione dei medici di medicina di base di Rovereto che lo hanno utilizzato al bisogno ed in questo momento spostato al Cortenova perchè più utile.